Home News e Comunicazioni Carport per le auto: meglio in ferro, alluminio o in legno?

Carport per le auto: meglio in ferro, alluminio o in legno?

Carport in ferro, legno o alluminio: le differenze

Il carport è indubbiamente un’installazione utile: si tratta di una tettoiache protegge l’automobile e i veicoli dalle intemperie, ma anche dalla polvere e da altri agenti esterni. Sostanzialmente ha la stessa funzione di un classico garage e lo sostituisce quando per diverse ragioni (ad esempio economiche o di disponibilità di spazio) questo non può essere costruito. Il carport classico è aperto su tutti i lati e consente quindi buoni spazi di manovra. Non è da escludere, però, la possibilità di chiudere le aperture – anche temporaneamente – per una maggiore protezione dei mezzi.

Oltre a fungere da struttura protettiva, il carport – con alcuni accorgimenti – può diventare anche un piacevole complemento d’arredo da inserire nel cortile o nel giardino. Ad esempio può anche essere impiegato come struttura di sostegno su cui far arrampicare le piante. 

I materiali di costruzione

Ferro, legno o alluminio: sono questi i materiali con cui può essere realizzata la tettoia. Tutti e tre presentano dei vantaggi specifici. Ogni tipo di carport può poggiare sia su due pilastri che su quattro o più, a seconda della grandezza.

La struttura in ferro è molto solida e decisamente accattivante dal punto di vista estetico. Inoltre se trattato con zincatura a caldo, il ferro necessita di poca manutenzione ed è protetto dagli effetti dell’ossidazione e da altri tipi di danni (come gli urti). La copertura può essere realizzata in PVC, plexiglass, policarbonato, lamiera grecata.

Il carport in legno dal punto di vista estetico si avvicina ad un gusto più rustico ma nulla vieta di creare strutture esteticamente moderne: si sposa bene con il contorno e se trattato nel modo giusto con adeguata impregnatura e vernici di qualità, non teme gli effetti del tempo e di altri agenti esterni (come le intemperie, l’umidità, le muffe). Può essere coperto con legno, tegole, PVC, plexiglass, policarbonato o lamiera grecata.

La struttura in alluminio è un’installazione dal gusto moderno, che si sposa bene con edifici contemporanei. A differenza di quella in ferro, è sicuramente più leggera e quindi meno robusta. Questo tipo di carport viene solitamente coperto con PVC, plexiglass, policarbonato, lamiera grecata.

Funzionalità e costi

Ferro, legno o alluminio: sono questi i materiali con cui può essere realizzata la tettoia. Tutti e tre presentano dei vantaggi specifici. Ogni tipo di carport può poggiare sia su due pilastri che su quattro o più, a seconda della grandezza.

La struttura in ferro è molto solida e decisamente accattivante dal punto di vista estetico. Inoltre se trattato con zincatura a caldo, il ferro necessita di poca manutenzione ed è protetto dagli effetti dell’ossidazione e da altri tipi di danni (come gli urti). La copertura può essere realizzata in PVC, plexiglass, policarbonato, lamiera grecata.

Il carport in legno dal punto di vista estetico si avvicina ad un gusto più rustico ma nulla vieta di creare strutture esteticamente moderne: si sposa bene con il contorno e se trattato nel modo giusto con adeguata impregnatura e vernici di qualità, non teme gli effetti del tempo e di altri agenti esterni (come le intemperie, l’umidità, le muffe). Può essere coperto con legno, tegole, PVC, plexiglass, policarbonato o lamiera grecata.

La struttura in alluminio è un’installazione dal gusto moderno, che si sposa bene con edifici contemporanei. A differenza di quella in ferro, è sicuramente più leggera e quindi meno robusta. Questo tipo di carport viene solitamente coperto con PVC, plexiglass, policarbonato, lamiera grecata.